Catanzaro Calcio, in stand by la trattativa Ghion. E lo resterà anche nei prossimi giorni

Il Sassuolo prende tempo per valutare l'offerta giallorossa e quella del Pescara. Su Guibre piomba il Bari, Difesa, piace Piacentini ma non solo

Più informazioni su

Nemmeno questo fine settimana sarà quello giusto per conoscere il verdetto della corsa ad Andrea Ghion. Gli ultimi colloqui con i vertici del Sassuolo hanno fatto mettere l’anima in pace a Catanzaro e Pescara che, se pur vogliose di bruciare le tappe e misurare nel giro di qualche giorno al massimo l’effettiva validità delle proprie proposte, saranno costrette a guardare il calendario scorrere senza risposte.

Questo perché il Perugia – club che detiene ancora i diritti per il prestito del ragazzo dai neroverdi – avrebbe manifestato l’intenzione di non lasciarlo partire ancora, di trattenerlo in ottica del prossimo impegno di campionato, in attesa di trovare soluzioni alternative. Di fatto l’operazione è in standby al momento; da via Gioacchino da Fiore continua a filtrare ottimismo sulle possibilità di chiusura, ma vero è che dall’altra parte i biancazzurri non intendono mollare la presa e nell’attesa condividono con i rivali la fiducia.

Un po’ di grattacapi agli uomini mercato giallorossi l’ha messo anche il Bari piombando in extremis su Guiebre e rompendo le uova nel paniere di un affare dato per il grosso in dirittura d’arrivo: l’offerta del Catanzaro resta la stessa – Tentardini più conguaglio da scucire in parte dal ricavato della cessione di Vazquez al Gubbio – quella dei galletti invece si impernierebbe su uno scambio di titoli definitivi tra pedine con l’ipotesi anche di una permanenza del burkinabé in prestito ai biancoverdi per la prossima stagione.

Fronte difesa non cala l’interesse per Piacentini ma altri profili sarebbero stati sondati a fari spenti nelle ultime ore.

Più informazioni su