Quantcast

Sculco e Cardamone: ‘Stillo lascia forte esempio di professionalità’

L'assessore alle Attività produttive e il vicesindaco intervengono sulla chiusura dell'attività del ristoratore dopo sessant'anni: 'Imprenditore di grandi capacità ed entusiasmo' 


‘Abbiamo appreso dalla stampa che dopo sessanta lunghi anni di attività, Mimmo Stillo ha scelto di chiudere il proprio ristorante nel quartiere marinaro. Una notizia che, al di là delle ragioni personali, non può che suscitare commozione ripensando ai ricordi e alle esperienze che tante generazioni di catanzaresi hanno vissuto con riferimento alla storica attività ristorativa e turistica legata al nome di Stillo’. Lo affermano l’assessore alle Attività produttive Alessio Sculco e il vicesindaco Ivan Cardamone.

‘Realtà che, fin dalla nascita – proseguono – si è distinta per la qualità e la capacità di rinnovarsi pur restando sempre legata alle tradizioni del nostro territorio. Mimmo Stillo è un imprenditore che ha messo la propria professionalità e la propria tenacia a servizio della città, lasciando un segno nella vita economica e produttiva locale durante un lunghissimo arco di tempo.

Un esempio di impegno e di entusiasmo per la crescita del Capoluogo e il suo sviluppo in cui ha creduto tantissimo. Stillo lascia al territorio un grande patrimonio di conoscenze ed esperienze che, siamo certi – concludono l’assessore Sculco ed il vicesindaco Cardamone –  continuerà a condividere con la disponibilità e l’entusiasmo che hanno sempre caratterizzato il suo percorso”.