Quantcast

Sant’Anna Hospital, conclusa la riunione in Prefettura

Nessuna dichiarazione al termine dell'incontro tecnico

Bocche cucite al termine della riunione in prefettura tra il prefetto Maria Teresa Cucinotta, la triade commissariale dell’Asp di Catanzaro guidata da Luisa Latella e il Commissario alla sanità Guido Longo, per discutere del destino della clinica cardiochirurgia Sant’Anna Hospital ancora a rischio chiusura dopo la decisione dell’azienda sanitaria di non sottoscrivere il contratto per l’anno 2020, del valore di 24 milioni di euro, sino al completo chiarimento della situazione ancora sub judice – è scritto nella delibera –  “al fine di non perpetuare un eventuale, ulteriore gravissimo danno economico-finanziaro all’Asp di Catanzaro e al Servizio sanitario della Regione Calabria”.

incontro prefettura sant'anna
incontro prefettura sant'anna

Fra le motivazioni contenute nella delibera, viene rimarcata in particolare “la mancata operatività per tutto il 2020 dell’Utic, e viene sottolineato il danno economico contestato alla casa di cura per oltre 10milioni di euro emerso nell’ambito dell’inchiesta “Cuore Matto” della Guardia di finanza sui presunti falsi ricoveri, e nella quale l’Asp di Catanzaro si è costituita parte civile, proprio per la presunta truffa ai danni della stessa Azienda sanitaria e del Sistema sanitario regionale.

Dalla riunione in prefettura, sono stati esclusi il management dell’Azienda, i sindacati e i lavoratori, che non nascondono la delusione e rimarcano la volontà di tenere alta l’attenzione sulla vertenza. Mentre i rappresentanti istituzionali sono al lavoro per sbrogliare una matassa sempre più intricata, si moltiplicano gli appelli per salvare il sant’anna. Il primo maggio i rappresentanti del centrosinistra e dei cinque stelle terranno un sit-in di protesta, mentre a sostegno della clinica sono intervenuti i parlamentari del territorio, quelli di maggioranza hanno incontrato il ministro Speranza. Nel frattempo ha rassegnato le dimissioni la funzionaria dell’Asp che alla vigilia del natale scorso firmò lo stop ai ricoveri nella clinica: una vicenda che solleva ulteriori interrogativi e si aggiunge al pesante clima di incertezza per i lavoratori e i pazienti in attesa di un intervento.

sant'anna prefettura