Quantcast

No a violenza sulle donne, iniziativa promossa dall’Ite del Grimaldi Pacioli

Per due intere giornate gli alunni del Grimaldi-Pacioli hanno interagito su femminicidio, stalking e tratta delle donne extracomunitarie

Si è svolta il 3 e 4 marzo l’iniziativa progettuale “Nessuno tocchi Eva” promossa dall’I.T.E. Grimaldi-Pacioli, diretto da Maria Levato.

Le aule delle due sedi, quelle in Via Turco del Grimaldi e in Via Sebenico del Pacioli, sono state lo scenario di una maratona di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne in collaborazione con il Centro Aiuto Donna della Fondazione Città Solidale.

Per due intere giornate gli alunni del Grimaldi-Pacioli hanno interagito su femminicidio, stalking e tratta delle donne extracomunitarie con la responsabile (Monica Riccio) e le operatrici del Centro, (Gesuita Pugliese, Cinzia Trapasso e Romina Falvo) capaci di rendere vivace il dibattito con toni comunicativi adatti ai giovani. A stimolare il confronto, serrato e diretto, anche dei video (alcuni dei quali realizzati dagli alunni), un questionario collettivo per sondare la conoscenza sul triste fenomeno della violenza (tipologie, cause, dati statistici), letture ad alta voce di testimonianze di donne assistite dalla Fondazione Città Solidale e i brani eseguiti dal gruppo musicale dei ragazzi del Grimaldi-Pacioli. Ancora una volta gli alunni, non passivi spettatori, ma protagonisti dell’iniziativa culturale.

Un modo originale per rendere più vivace ed interessante l’attività di sensibilizzazione nella consapevolezza che per arginare femminicidio, violenza e discriminazione delle donne, le leggi da solo non bastano occorre un cambiamento di mentalità e l’abbattimento di pregiudizi che passa attraverso l’educazione dei giovani.

L’iniziativa fortemente voluta dal dirigente scolastico rappresenta un tassello di un’offerta formativa finalizzata ad aprire il Grimaldi-Pacioli al territorio e renderlo, sempre più, punto di riferimento culturale della città.