Quantcast

Catanzaro, alla Vivaldi “PretenDiamo legalità”

Il progetto ha avuto come obiettivo quello di promuovere e diffondere tra i giovani di diversa età, la cultura della legalità

Gli studenti dell’ Istituto Comprensivo ” V. Vivaldi” di Catanzaro, accompagnati dalla dirigente Dott.ssa Maria Antonietta Crea e dalla Prof.ssa Donatella Losito, referente del progetto, in occasione dell’ Anniversario dei 30 anni dalla strage di Capaci, hanno partecipato, ieri, alla cerimonia conclusiva del Progetto- concorso, PretenDiamo Legalità, giunto con merito alla V edizione.

Il progetto, espletato con ottime implicazioni pedagogiche durante l’anno scolastico, ha avuto come obiettivo quello di promuovere e diffondere tra i giovani di diversa età, la cultura della legalità e del rispetto delle regole. Sono stati diversi i prodotti realizzati e gli argomenti approfonditi: da alcuni articoli della Costituzione, alla lotta alle mafie, al ricordo dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, di cui ricorre, quest’ anno, il 30 ° anniversario dalla morte. Sono stati prodotti cartelloni, graphic novel, video. Gli studenti sono stati accolti dal Vicario del Questore Dott. Panvino, da rappresentanti della Polizia di Stato e dell’ USR Calabria.

L’incontro con altri alunni di altri Istituti, è stato un momento di confronto e di crescita. Gli agenti della Polizia di Stato, dopo la cerimonia di premiazione, hanno illustrato ai ragazzi alcuni strumenti utilizzati dalle Unità cinofile, dagli Artificieri e dalla Scientifica, infine, hanno potuto visitare la Sala Operativa. E’ stata un’ esperienza che ha suscitato grande entusiasmo e interesse e che sicuramente sarà ripetuta il prossimo anno.
Nelel classi della Vivaldi la scuola non annoia e lascia impronte indelebili anche tramite le competenze civiche.